mercoledì 23 gennaio 2013

Pappappero vola a Parigi


























Dal 25 al 28 Gennaio pappappero vola a Parigi a visitare la fiera Playtime, il salone internazionale dedicato all’universo dei bambini e ragazzi. Torneremo cariche di idee e spunti per la primavera-estate.

martedì 22 gennaio 2013

Pappappero su Romagna Mamma


























Leggi l'articolo su pappappero su romagnamamma.it. Scoprirai in questa intervista qualcosa di più su pappappero, sulla sua nascita e sulla sfida di Alessandra e Federica. Grazie a Viviana che ha scritto un bellissimo articolo!

domenica 20 gennaio 2013

venerdì 11 gennaio 2013

SALDI SU PAPPAPPERO.COM













Tempo di saldi sulla collezione Pappappero.com!
Sconti dal 30% al 50% sui prodotti della stagione invernale 2012 nella sezione INDOSSARE. Sconto 30% su New Generals, Petit Produit, Popupshop, Ubang (magliette), sconto 40% su Bellio (cappelli e sciarpe), Ubang (cappelli e guanti), Stregatoccacolore (cappotti), Tipitipi (body e Tshirt manica lunga), Ubang (abbigliamento no magliette), sconto 50% su La Queue Du Chat.
Per ordini superiori ai 70,00 euro spedizioni gratuite in tutta Italia, se invece effettui il ritiro ed il pagamento degli acquisti presso la sede Pappappero risparmi tutte le spese di spedizione.
clicca qui per accedere agli sconti

giovedì 10 gennaio 2013

Il caganer

Abbiamo scoperto una cosa stranissima che ci fa ridere come delle bambine!!! Sappiamo che le feste sono passate ma questa ve la dobbiamo dire!
Sapete cosa mettono i catalani nel presepe? Una statuetta accovacciata con i pantaloni abbassati che fa uno dei rituali più naturali del mondo... la cacca.


La figura in questione si chiama EL CAGANER e solitamente viene posizionata con discrezione, dietro ad un cespuglio o sotto ad un ponte, proprio per non mancare di rispetto alla sacralità del presepe.
El caganer simboleggia la fertilità della terra e l'ugualianza delle persone la cui funzione del defecare è identica al di là dello status sociale, appartenenza etica, genere sessuale. Rappresenta anche lo spirito folle del catalano.


La tradizione ne fa risalire la creazione in torno al diciottesimo secolo. In origine raffigurava un abitante  della campagna con le vesti tipiche catalane completo di cintura nera e berretto rosso, verso gli anni quaranta invece si cominciò a rielaborare mettendo il volto di personaggi famosi catalani fino ad arrivare alla rappresentazione di obama.... e qui ci fermiamo, lasciamo scoprire a voi le altre bizzarre rappresentazioni.


Nel 2010, addirittura, é stato eretto un caganer gigante situato al Maremagnum a Barcellona, per i più arditi le foto le potete trovare qui!
Se invece vi fa simpatia l'articolo ma non avete in progetto di andare in catalunya per le prossime festività natalizie qui ve lo potete costruire di carta!
Grazie ai nostri amici catalani che ce li hanno fatti scoprire!

lunedì 7 gennaio 2013

Chupa chups a braccetto con Dalì



Fino alla fine degli anni’50, le caramelle avevano diverse forme e colori.
Ma i bambini, essendo bambini, le tiravano regolarmente fuori dalla bocca per esaminarle, 
per parlare con gli amici, per nasconderle ai genitori o per metterle in tasca serbandole per dopo.
L’associazione bambini-caramelle era quindi fondamentalmente una miscela appiccicaticcia.
Poi nel 1958, a Barcellona, Eric Bernat, ebbe un idea...


Consigliò ai commercianti di non tenerli dietro al bancone ma di posizionarli vicino alla cassa a 
portata di mano di bambino e stabilì il prezzo di vendita di una monetina (1 peseta).
Ma la cosa più bella è senza ombra di dubbio il logo, ideato dal visionario Salvador Dalì che ebbe 
l'intuizione geniale di incorniciare la scritta chupa chups in una forma di margherita.


Questi sono diversi modi di mangiare i chupa chups, noi li abbiamo scoperti da poco 
e siamo in piena fase lecca lecca!


E qui trovi un idea per fabbricarteli in casa in una rivisitazione naturale!

giovedì 3 gennaio 2013

CALENDARIO PAPPAPPERO 2013


Buon 2013 a tutti! 
Per l'occasione abbiamo ideato il calendario da muro Pappappero scaricabile gratuitamente. Abbiamo pensato a tutto, il formato è un A5, quindi quando andrete a stamparlo non avrete un eccessivo uso di inchiostro e spreco di carta, (due fogli A5 staranno su un A4 adattandoli in stampa). Una volta stampati tutti i fogli o anche solo quelli che ritenete utili o che più vi piacciono, potete bucarli nella parte superiore e annodarvi un laccio per appenderli più comodamente ad un chiodo. Potete posizionare il calendario in cucina, in bagno, in camera da letto, in ufficio, in garage, il calendario pappappero si adatta ad ogni ambiente! Se ti piace la nostra idea puoi scaricarlo cliccando qui

Bologna magica

Era da tempo che pensavamo di andare a Bologna a casa di amici e rimandavamo in attesa del giorno perfetto, che come tutti sapete bene non esiste. Così, ieri pomeriggio siamo partiti, prendere il treno è sempre una gioia...


Il viaggio è stato divertentissimo, forse un pò meno per i nostri vicini di scompartimento!
Non appena fuori dalla stazione ci siamo incamminati per Via Galliera (parallela di Via Indipendenza) dove abbiamo scovato un paio di quelle botteghe affascinanti di una volta. Un'antica drogheria (Drogheria della pioggia) dove puoi trovare di tutto, dal profuma ambienti agli ottimi panettoni di pasticceria decorati a regola d'arte ed una libreria di quelle profumose con la scala in legno (libreria Galliera). Continuando a camminare siamo giunti a Piazza Nettuno, dove ci aspettava la fontana del Nettuno.


Salutato il Nettuno abbiamo proseguito per Via Pescherie Vecchie, attraverso un incrocio di vicoli soprannominato Quadrilatero o "ombelico di Bologna", il cuore del commercio bolognese, che è riuscito a mantenere nonostante il passare degli anni lo stesso profumo di un tempo. Il mio consiglio è di comprare piadina, formaggio, salumi e ciccioli nelle botteghe del quartiere e di andare all'osteria del sole (Vicolo Ranocchi) dove il mangiare te lo porti da casa ed ordini solo il bere (principalmente vino).



Procediamo verso Via Rizzoli e ci troviamo davanti alla bellissima libreria per ragazzi Giannino Stoppani, fondata nel 1983 e gestita ancora oggi con passione e maestria. Qui trovate una vastissima quantità di libri per voi e per i vostri bambini. Due passi più in là trovate Hoffman (Via Oberdan) negozio di giocattoli, altro punto di riferimento per chi cerca qualcosa a misura di bambino. Rimarrete sicuramente affascinati dalla loro facciata e dalle bizzarre vetrine, entrambe progettate negli anni sessanta da Carlo Scarpa.



La cosa straordinaria di Bologna è che, mentre cammini sovrappensiero per le vie, fra un negozio ed un'abitazione privata, proprio dietro ad un cancello trovi un canale che passa in pieno centro. Bologna è attraversata da quattro canali, che si possono osservare da diversi punti della città, il punto più conosciuto e caratteristico è da via Piella. Qui si può osservare il "canale delle Moline" attraverso una piccola finestra anonima, all'interno della quale si sprigiona la magia, oltre la finestra compare il canale e si è come catapultati indietro nel tempo.
Bologna è anche città d'arte contemporanea, così capita che, su un palazzo storico trovi uno dei lavori di  ericailcane (validissima esponente della scena street art internazionale), il palazzo in questione ex sede del Bartleby.


Qui finisce il nostro itinerario. Noi abbiamo proseguito verso casa di amici ed abbiamo concluso la serata cenando a casa loro. Spero vi siate divertiti e se volete ripercorrere l'itinerario che vi abbiamo proposto qui sotto trovate la mappa che potete scaricare, stampare e portarvi appresso.


Saremmo molto curiosi di sapere quali sono i vostri posti preferiti di Bologna, vi assicuro che ne faremmo tesoro!